Homepage > Obiettivi e risultati >

Abbiamo detto e abbiamo fatto

 

Ambiente

Obiettivi Azioni intraprese nel 2017
Consolidare il primato delle fonti ecocompatibili • Avvio interventi di riqualificazione degli impianti idroelettrici di Chiomonte e Susa
Accrescere l’efficienza energetica
 
• Efficientamento energetico degli impianti di produzione idroelettrica e termoelettrica
• Sostituzione apparecchi a LED (8.500 nella Città di Asti e 1.686 nel territorio biellese)
• Efficientamento di 116 centrali termiche della Città di Torino
• Installazione di lampade a LED in zona fossa ed avanfossa del termovalorizzatore di Piacenza
• Riduzione dei consumi di energia elettrica grazie alla distrettualizzazione delle reti acquedottistiche (Parma e Savona recupero energetico del 2-3% rispetto al 2016)
Ridurre le emissioni in atmosfera • Installazione di scambiatori e pompe per il riscaldamento del gas naturale con il fluido del teleriscaldamento nella Centrale di Moncalieri
• Investimenti sulla rete di teleriscaldamento per il collegamento del termovalorizzatore TRM con la rete di Grugliasco
• Lavori alla palazzina di teleriscaldamento TRM per utilizzo del calore prodotto dall’impianto e cessione alla rete di distribuzione esterna
• Acquisto di apparecchiature per l’allaccio del termovalorizzatore di Piacenza alla rete di teleriscaldamento cittadina
Ridurre i consumi di acqua industriale • Ricircolo delle acque sporche nel sistema di spegnimento scorie del PAI di Parma
Contenere le emissioni olfattive • Potenziamento del sistema abbattimento odori della zona trattamento fanghi del PAI di Parma
Migliorare i sistemi di raccolta, gestione, recupero e smaltimento rifiuti e aumentare la raccolta differenziata (circular economy) • Attivazione ed estensione dei servizi di raccolta domiciliare dei rifiuti con incremento della raccolta differenziata
• Redazione del progetto e della valutazione di impatto ambientale del sistema di selezione di carta e plastica presso il PAI di Parma
• Avvio dell’iter autorizzativo del sistema di selezione di carta e plastica presso il sito di Borgaro (TO)
Ridurre le dispersioni della rete acquedottistica attraverso progetti di distrettualizzazione e monitoraggio • Task force Parma con decine di installazioni di misuratori di distretto e avvio di progetti di ricerca perdite mirate (-2,6 milioni di mc immessi in rete rispetto al 2016)
• 29 distretti attivi a Rapallo – Zoagli - S. Margherita – Portofino con importanti recuperi di volume
• 10 distretti attivi a Genova con introduzione di un sistema di regolazione e riduzione delle pressioni
• Recupero di importanti dispersioni e sostituzione di condotte ammalorate a Cairo Montenotte con riduzione dell'acqua immessa (-46%)
• Completamento del progetto di distrettualizzazione della città di Vercelli
Migliorare i processi depurativi e i conseguenti consumi energetici • Realizzazione di impianti con logiche avanzate di controllo del processo presso i depuratori di Monticelli (PR) e Salvaterra (RE) con risparmio dei consumi di energia elettrica
• Sostituzione dei compressori del depuratore di Traversetolo (PR)
• Potenziamento della disidratazione dei fanghi sugli impianti di Parma Ovest e Roncocesi (RE)
• Potenziamenti impiantistici a Cadelbosco (RE), Castel San Giovanni (PC) e Rossiglione (GE)
• Progettazione del depuratore di Moneglia (GE) a avvio dell'iter per l'esecuzione dei lavori
• Efficientamento della sezione trattamento aria dei depuratori di Lavagna e Sestri Levante (GE)
• Protocollo di sperimentazione di impianti con logiche avanzate di controllo del processo presso il depuratore di Vercelli
• Installazione di logiche avanzate di controllo del processo e potenziamento del sistema di areazione del depuratore di Saluggia (VC)
• Ottimizzazione dei pompaggi delle acque reflue della Città di Vercelli con monitoraggio consumi
Estendere il servizio di fognatura e depurazione ad aree non servite
 
• Collegamento di tronchi fognari all’impianto di depurazione di Trino (VC) e posa di sistemi di trattamento su tronchi fognari non depurati ad Olcenengo (VC)
Migliorare l’efficienza della rete di distribuzione gas e assicurare un elevato livello di sicurezza, contenendo il più possibile le dispersioni • Rinnovo della rete gas, in linea con quanto previsto da AEEGSI, in particolare in Liguria
• Protezione catodica di tutta la rete in acciaio di nuova posa
• Ispezione programmata di oltre l’84% della rete gas, finalizzata alla ricerca di dispersioni
Ridurre le emissioni da campi elettromagnetici (CEM): monitoraggio mensile delle cabine elettriche per mantenere i valori CEM nei limiti del valore di Qualità • Controllo mensile della sicurezza e dei campi elettro-magnetici nelle cabine nuove/rinnovate in servizio
• 8 sopralluoghi su 44 nuove cabine installate/rinnovate
• Misurazione dei CEM degli impianti di distribuzione di energia elettrica
Ridurre il numero di apparecchiature elettriche contenenti olio contaminato da PCB/PCT • Dismissione e smaltimento di 26 apparecchiature contenenti olio contaminato da PCB
Realizzare percorsi didattici di visita al termovalorizzatore di Torino • Allestimento tunnel visitatori e totem multimediale presso TRM
• Gestione di 100 visite al termovalorizzatore TRM per un totale di 4.025 partecipanti
Implementare il Sistema Certificato QSA • Sviluppo della metodologia per la valutazione dei rischi operativi dei processi, come previsto norme di riferimento per la certificazione Qualità e Ambiente (ISO 9001 e ISO 14001)
• Rinnovo delle Certificazioni con passaggio alle nuove norme per Iren, Iren Laboratori, Iren Mercato, Ireti, Iren Acqua, Iren Acqua Tigullio, AM.TER e Amiat
• Certificazione UNI 11352 (ESCo) per Iren Energia e rinnovo della certificazione per Iren Rinnovabili
• Certificazione F-Gas per Iren Energia
• Mantenimento delle certificazioni QAS ed EMAS per Iren Ambiente con estensione a: discarica R.E.I., impianto polifunzionale per la Gestione dei rifiuti di Reggio Emilia, Centro impianti di Piacenza, PAI di Parma, attività amministrative, commerciali e di staff in area emiliana e attività di fatturazione e gestione tributo
• Istanza di registrazione EMAS per TRM

 

Next: Personale »