Homepage > Stakeholder > Ambiente >

1.323 impianti di depurazione dell’acqua


L’acqua immessa in rete nel 2018 è stata quasi 293 milioni di metri cubi (39,3% Emilia Romagna, 52,3% Liguria, 3% Piemonte e 5,4% altre province).
La percentuale di perdite di rete si attesta al 34,8%, rispetto a una media nazionale del 40,7%.

L’acqua viene sottoposta a costanti controlli a garanzia della qualità e della salute dei cittadini. Nel 2018 sono stati analizzati quasi 792.000 parametri di qualità dai laboratori del Gruppo.

Costanti sono anche gli interventi di controllo, estensione e manutenzione delle reti acquedottistiche.
Le acque reflue urbane derivanti da pubblica fognatura nel 2018 sono aumentate del 22%, anche grazie all’acquisizione degli impianti di depurazione di La Spezia, e vengono trattate attraverso 1.323 depuratori di varia potenzialità e tipologia per restituire alla natura acqua “pulita”.

Grazie alle 69 casette dell’acqua che il Gruppo ha diffuso nel proprio territorio, si è prodotto un significativo beneficio ambientale. Nel 2018 sono stati prelevati gratuitamente più di 30.900.000 litri d’acqua (naturale, refrigerata o gassata), con una notevole riduzione di imballaggi in plastica (circa 20,6 milioni di bottiglie di plastica da 1,5 litri) e un risparmio di circa 1.880 tonnellate di CO2 pari a circa 1.400 Tep.


Abbattimento inquinanti per area geografica (%)