Homepage > Stakeholder > Ambiente >

Migliorare l'ambiente

 
Il Gruppo Iren ha già pianificato importanti e articolate azioni future per migliorare costantemente l’impatto sull’ambiente delle proprie attività.  
Obiettivi Azioni future
Consolidare il primato delle fonti ecocompatibili • 76% di energia prodotta da fonti rinnovabili e assimilabili al 2022
• Investimenti nei settori rinnovabili (impianti a biomasse) e mini idro
Accrescere l’efficienza energetica • Incremento dell’energia risparmiata al 2022 (+11% Tep rispetto al 2016)
• Avvio sostituzione di circa 9.400 apparecchi a LED comunali
• Interventi di efficientamento energetico per la gestione degli impianti termici del Comune di Grugliasco e per il Teatro Regio di Torino
• Sostituzione dei lampioni presenti all’interno del perimetro del termovalorizzatore Piacenza
Ridurre le emissioni in atmosfera • Incremento delle emissioni di CO2 evitata al 2022 (+14% rispetto al 2016)
• Crescita delle volumetrie servite dal teleriscaldamento al 2022 (+14% rispetto al 2016)
• Prosecuzione investimenti sulla rete di teleriscaldamento per il collegamento di TRM con la rete di Grugliasco
• Completamento del progetto di allacciamento del termovalorizzatore di Piacenza alla rete di teleriscaldamento cittadina
Ridurre i consumi di acqua industriale • Modifiche non sostanziali al PAI di Parma per inviare le acque sporche a trattamento chimico-fisico, riducendo la produzione di rifiuti liquidi avviati ad impianti esterni
Migliorare i sistemi di raccolta, gestione, recupero e smaltimento rifiuti e aumentare la raccolta differenziata (circular economy) • 100% dei rifiuti urbani raccolti avviati a recupero di materia e/o energia
• Ulteriore crescita della raccolta differenziata nella aree territoriali servite
• Incremento della quantità di rifiuti recuperabili trattati in impianti di proprietà del Gruppo
• Istanza per la realizzazione di un impianto di recupero della frazione organica con produzione di biometano
• Conclusione iter autorizzativo per la realizzazione di un sistema di selezione di carta e plastica presso il sito PAI di Parma
• Conclusione iter autorizzativo e affidamento lavori per la realizzazione di un sistema di selezione di carta e plastica presso il sito di Borgaro (TO)
Ridurre le dispersioni della rete acquedottistica attraverso progetti di distrettualizzazione e monitoraggio • 85% delle reti idriche distrettualizzate e monitorate al 2022
• Ulteriore riduzione del volume di acqua immesso in rete in provincia di Parma
• Avvio di un puntuale monitoraggio dei volumi immessi in rete nel territorio piacentino con la creazione dei primi distretti cittadini
• Prosecuzione della distrettualizzazione delle reti sull’area genovese
• Completamento del sistema di distrettualizzazione sul Tigullio (ultimi 5 distretti a S. Margherita)
• Avvio dell'attività di distrettualizzazione su Savona
• Avvio dello studio delle dispersioni su Chiavari e Lavagna
• Estensione dell’utilizzo della tecnologia satellitare di ricerca delle perdite in area Ligure
• Creazione, in area vercellese, dei primi 3 distretti e recupero di alcuni vecchi distretti sui comuni della cintura
Migliorare i processi depurativi e i conseguenti consumi energetici • Incremento della capacità depurativa al 2022 (+15% abitanti equivalenti serviti rispetto al 2016)
• Implementazione delle logiche di controllo avanzato di processo su 6 impianti di depurazione in provincia di Parma e Reggio Emilia
• Conclusione dei potenziamenti impiantistici dei depuratori di Boretto e Meletole (RE) e Sorbolo (PR)
• Avvio della realizzazione dei potenziamenti impiantistici di Collecchio, Borghetto, S. Maria del Piano e Monticelli-Montechiarugolo (PR)
• Progettazione del potenziamento degli impianti di Fiorenzuola D'Arda e San Nicolò (PC) e Arenzano Porto (GE)
• Conclusione dei lavori di adeguamento e potenziamento dei depuratori di Moneglia e Ronco Scrivia (GE)
• Avvio del controllo avanzato di processo presso depuratori di Vercelli, Saluggia, Desana e Bianzè (VC)
Migliorare l’efficienza della rete di distribuzione gas e assicurare un elevato livello di sicurezza • Prosecuzione dell’attività di rinnovamento, sorveglianza e mantenimento in efficienza della rete
• Prosecuzione dell'attività di ricerca programmata delle dispersioni
Ridurre le emissioni da campi elettromagnetici (CEM) • Prosecuzione della progettazione e costruzione delle nuove cabine di trasformazione MT/BT e dei controlli mensili di sicurezza
Ridurre il numero di apparecchiature elettriche contenenti olio contaminato da PCB/PCT • Prosecuzione dell'attività di dismissione e smaltimento apparecchiature contenenti olio contaminato da PCB/PCT
Implementare il Sistema Certificato QSA • Completamento del percorso di aggiornamento dei Sistemi certificati con conseguente rinnovo delle Certificazioni con passaggio alle nuove norme
• Mantenimento della Certificazione UNI 11352 di Iren Energia
• Mantenimento della Certificazione F-Gas di Iren Energia
• Rinnovo della Certificazione UNI 11352 di Iren Rinnovabili
• Estensione delle Certificazioni QAS Iren Ambiente ai Centri Impianti Cornocchio (Parma) e Mancasale (Reggio Emilia) e all’attività di Progettazione e Direzione Lavori
• Avvio del percorso di certificazione ISO 9001 e BS OHSAS 18001 di TRM
• Acquisizione della Registrazione EMAS e mantenimento della Certificazione ISO 14001 di TRM
• Definizione ed implementazione del Sistema di Gestione dell’efficienza energetica certificabile ai sensi della norma ISO 50001 di Iren Energia
• Definizione ed implementazione del Sistema di gestione della sicurezza delle informazioni certificabile ai sensi della norma ISO 27001 della Capogruppo