Homepage > Stakeholder > Comunità, territorio e istituzioni >

Uomini, mezzi e risorse a sostegno delle comunità colpite da calamità


Il Gruppo dimostra la propria vicinanza alle Comunità colpite da gravi calamità, dando sostegno alle Amministrazioni locali e alle istituzioni di soccorso e prevenzione, anche attraverso la disponibilità di uomini e mezzi.
 
A seguito del crollo del Ponte Morandi, avvenuto il 14 agosto 2018 a Genova, Ireti ha proceduto ad isolare l'area dal punto di vista della distribuzione gas e a chiudere le prese dei palazzi evacuati indicati dal Centro Operativo Comunale. Nella distribuzione idrica, i sezionamenti eseguiti sulle tubazioni della zona hanno consentito la normalizzazione delle pressioni sulla rete, nonostante i danneggiamenti subiti, scongiurando interruzioni della fornitura, limitate alla zona interdetta. Il Gruppo ha collaborato per rendere disponibili, fin da subito, gli allacci delle utenze per le nuove abitazioni messe a disposizione degli sfollati e occupandosi di tutte le procedure contrattuali, per arrivare alla consegna dei primi appartamenti disponibili il 19 agosto. Inoltre il Gruppo ha accelerato, anche con turni di lavoro serali e festivi, l’esecuzione di lavori stradali già programmati in precedenza, così da dotare la città di un collegamento alternativo in direzione est/ovest. In considerazione dei pesanti disagi cui sono state sottoposte le famiglie evacuate, Iren Mercato ha immediatamente sospeso la fatturazione di gas, energia elettrica e acqua, bloccando anche le eventuali azioni di sollecito per le bollette già emesse.
 
Per quanto riguarda la gestione dei rifiuti urbani, il Gruppo ha messo a disposizione di AMIU (società di gestione del Comune di Genova) 7 mezzi per i servizi di raccolta e spazzamento.